Mamma mia dammi cento lire
Un altro canto di emigrazione della seconda metà dell'ottocento molto diffuso in tutta l'area padana.
La versione eseguita deriva da una registrazione originale della famiglia veneta Fabro, emigrata nel sud del Brasile.
Data della registrazione imprecisata.