L'orda quando gli albanesi eravamo noi
Scarica l'immagine

Gian Antonio Stella, 49 anni, vicentino, fa l'editorialista e l'inviato di politica, economia e costume al "Corriere della Sera", giornale in cui, dopo gli anni della gavetta giovanile e l'assunzione al pomeridiano "Corriere d'Informazione", è praticamente cresciuto.
Sposato, un figlio, cuoco dilettante di un certo talento e chitarrista di appassionata
mediocrità, vive un po' a Roma, un po' vicino a Venezia, un po' in giro.

Stella
Scarica l'immagine

Vincitore di alcuni premi giornalistici (dall'"E'" assegnato da Montanelli, Biagi e Bocca al "Barzini", dall'"Ischia" al "Saint Vincent" per la saggistica) ha scritto vari libri. Tra i più noti "Schei", un reportage sul mitico Nordest, "Dio Po / gli uomini che fecero la Padania", un velenoso pamphlet sulla Lega, "Lo spreco", un'inchiesta su come l'Italia ha buttato via almeno due milioni di miliardi di vecchie lire, "Chic", un viaggio ironico e feroce tra gli italiani che hanno fatto i soldi e infine "Tribù", uno spassoso e spietato ritratto della classe politica di destra salita al potere nel 2001.
Gian Antonio Stella
Scarica l'immagine 


Per ogni foto puoi scaricare l'immagine ad alta risoluzione.

 

P.Iva di Rizzoli Libri S.p.A.: 05877160159
Cookie policy e privacy